Seleziona una pagina

Fare l’agente immobiliare è come andare sulle montagne russe. 

Un giorno sei all’apice, tocchi il cielo con un dito. Ti senti forte, indistruttibile. Per qualsiasi problematica trovi una soluzione geniale. Cammini spavaldo per la tua zona, dispensi sorrisi e attacchi bottone con tutti. 

Un altro giorno sei a terra. Problemi, cose da fare, pagamenti, antipatie si accalcano nella tua testa. Ti sembra di non avere via d’uscita. Ti chiedi cosa stai facendo e perché ma non riesci a trovare risposte convincenti.

 

E’ proprio in quei momenti che non devi mollare e lo dico soprattutto a me stessa. Vai avanti! 

Hai voglia di parlare? Chiama quel cliente con cui hai fatto amicizia o quello che avrebbe fatto il bonifico, un bell’accredito può cambiarti l’umore. Non ti va di parlare? Fatti una passeggiata, trovare una nuova proprietà da vendere o affittare ti darà nuovo slancio. Non hai voglia di uscire? Rispolvera i contatti magari vengono fuori input su cui lavorare. Hai bisogno di qualcosa di nuovo? Leggi articoli e riviste di settore, puoi trarre spunti interessanti. Sono mille le attività che puoi fare – anzi se te ne vengono in mente altre dimmelo che le proverò. 

L’unica cosa da non fare in quei momenti è niente. Nel niente la mente rimugina si aggroviglia su stessa e implode nel malumore. 

Non è facile anzi è difficilissimo. Ma è una questione di esercizio. Più lo fai e più ti riesce. Più ti eserciti e più arrivi a individuare le azioni che in breve tempo possono farti riconquistare la carica.

Ciò che otterrai ti darà il triplo della soddisfazione perché lo hai raggiunto superando te stesso.