Seleziona una pagina

da | Set 2, 2019 | AGENTE 007, Money | 0 commenti

Mi sembra giusto ricominciare dopo le vacanze estive con una bella notizia che riguarda proprio il turismo e l’immobiliare.

L’Italia si conferma punto strategico di interesse per i grandi gruppi internazionali che investono e continueranno ad investire in strutture ricettive su tutta la penisola.

Primo fra tutti il gruppo Lvmh che nel 2018 ha acquistato la catena Belmond, con il 50% delle strutture il Italia, investendo 2,6 miliardi di dollari.

Si tratta di luoghi da sogno come:

– il Cipriani a Venezia,

– lo Splendido a Portofino,

– il Caruso a Ravello,

– il Villa Sant’Andrea e il Timeo a Taormina,

– oltre a due hotel 5 stelle a Casole d’Elsa, in Toscana. 

Anche il fondo americano Oaktree Capital ha acquistato 15 hotel nel nostro Paese per 300 milioni di euro tra i quali le strutture di lusso:

– Fonteverde nel senese,

– Grotta Giusti nel Pistoiese,

–  Bagni di Pisa,

– il resort Chia Laguna in Sardegna

– Le Massif a Courmayeur.

Sembra che Oaktree abbia in programma ulteriori acquisti.

Da queste grandi operazioni capiamo che l’Italia è altamente attrattiva per il turismo di alta gamma proveniente da tutto il mondo e che la domanda è costante e significativa. 

Dal 2017, infatti, il mercato immobiliare alberghiero segna una crescita costante sia dei prezzi che del numero delle compravendite. 

Le zone di più interesse sono le coste e le grandi città.

In particolare, sono previsti investimenti a Milano dopo l’assegnazione delle Olimpiadi Invernali 2026 e a Roma dove, tra l’altro, è in corso la gara per acquistare la storica sede di Bnl in via Veneto, con destinazione d’uso alberghiera, per un valore di circa 260 milioni di euro.

Per approfondire si può cliccare e leggere l’articolo del Sole 24 Ore, quello di Pambianco e il rapporto di Scenari Immobiliari.

Dalla mia esperienza sul campo posso confermare che a Roma la richiesta di strutture ricettive è alta. La capitale è ancora fortemente attrattiva per una ampia parte di turismo, incluso il lusso, rimanendo un ottimo investimento immobiliare nel settore dell’ospitalità. 

Uno dei miei hotel preferiti, leggi qui.